Informazione e sensibilizzazione

La LILT promuove ogni anno 4 Campagne Nazionali di sensibilizzazione ed informazione su temi specifici quali la lotta al tabagismo, l'adozione di corretti stili di vita come arma fondamentale per la riduzione dei fattori di rischio, la prevenzione del tumore al seno che rappresenta ancora il big killer #1 per le donne.

A fianco di queste iniziative, l'associazione è impegnata ogni giorno in attività di informazione del cittadino attraverso incontri, tavole rotonde, convegni, distribuzione di materiale informativo affinché siamo tutti più consapevoli di cosa ognuno di noi può fare per prevenire e combattere il cancro.

Nelle pagine di questo sito trovate informazioni preziose sull'alimentazione, la disassuefazione dal fumo e la lotta al tabagismo, la diagnosi precoce come strumento per diagnosticare il tumore nelle prime fasi quando le possibilità di guarigione sono maggiori e sulle diverse attività, connesse a questi temi, promosse dall'associazione.

Di seguito alcune schede monografiche sulle forme tumorali più frequenti in Italia preparate dalla sede centrale della LILT, nonché alcuni opuscoli informativi.

In Italia i tumori che colpiscono maggiormente la popolazione sono quelli al colon retto, al polmone, al seno, alla prostata. Ma questo non significa che le altre forme tumorali non incidano in modo rilevante sulla salute (e sulla qualità della vita) dei cittadini.

Aprile 2018
D L M M G V S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30
©2018 L.I.L.T. Sezione Provinciale di Caltanissetta - Viale della Regione, 30 - 93100 Caltanissetta - C.F. 92049310854 - Sitemap - Cookie Policy - Privacy
ISCRIZIONE ALLA LILT 2018
Si informa che sono aperte le iscrizioni alla LILT per l'anno 2018. 
 
È possibile iscriversi con versamento bancario di € 15,00 al seguente IBAN:
IT30G 08979 1670 0000 0002 34788 con causale: "Quota associativa 2018". 
 
È possibile donare con lo stesso iban quote libere indicando in causale: DONAZIONE. 
 
LE DONAZIONI SONO DETRAIBILI CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI